15 marzo 2022


Il Ponte sullo stretto di Messina, oggetto del desiderio tra alterne vicende da mezzo secolo è prepotentemente tornato alla ribalta, catturando l‘interesse di tanti personaggi che si affollano sulla rete, sui talk show e quotidiani locali e nazionali per discettare su un argomento che, in un paese serio, dovrebbe essere appannaggio solo di pochi eletti selezionati ad hoc. Scendono in campo PRESUNTI cattedratici, avvocati etc.... che disquisiscono sul tema, avendo però come obiettivo solo il sostegno al progetto della campata unica e demonizzando quello a tre campate ossia l’unico percorribile. Leggi la lettera



22 gennaio 2020


Intervista rivelatrice all’ingegnere Carmelo Cascio, che squarcia il muro dell’omertà e svela alcuni fatti, carte alle mano, sui lavori pubblici in Sicilia, Consorzio di Cooperative "La Casa Nostra". Ascolta l'intervista



2 gennaio 2018


L’articolo 3 della Costituzione recita che tutti i Cittadini sono uguali di fronte alla Legge.
Di fatto non è vero rectius, è vero solo in parte.
Infatti, il cittadino che commette un reato (magari in buona fede) è chiamato a risponderne nelle sedi competenti (Civile e Penale).
A contrariis, un Magistrato che commette un errore, per attività superficiale o incompetenza esternata in decisioni approssimative, carenti di argomentazioni concludenti ed, in sostanza, prive di congrua motivazione, non risponde del suo cattivo operato. Leggi la proposta



15 maggio 2017


L’etimologia della parola “politica” trae origine dal greco: arte o tecnica del “buon governo”. L’articolo 97 della Costituzione della Repubblica Italiana sostanzialmente statuisce che l’attività della Pubblica Amministrazione debba essere ispirata a criteri del “buon andamento”, imparzialità, economicità, trasparenza. Pertanto colui il quale si vuole candidare ad amministrare la “res publica” deve possedere un “curriculum” per dimostrare di avere capacità ed esperienza maturata sul campo, in modo particolare, quando “il candidato” aspira ad assurgere a posti istituzionali di primissimo piano del panorama politico nazionale! Leggi l'appello



9 dicembre 2015


L’Europa da tempo ha già sollecitato più volte l’Italia per applicare quanto sottoscritto nel Trattato di Velsen, tra gli stati membri, del 18 ottobre 2007, trattato che, peraltro, è stato recepito con la Legge n.84/210, che all’articolo 3, in particolare, così recita: “La Forza di Polizia europea ”Eurogender” forte ed impiegabile, in tempi rapidi deve essere una Polizia Militare individuata nell’Arma dei Carabinieri". In Italia, invece, le Forze di Polizia (oltre sette) non sono coordinate nel senso che non dialogano e non comunicano tra loro, circostanza che limita l’efficacia e l’efficienza della loro attività. Leggi la proposta



21 gennaio 2010


Il Dipartimento nazionale della Protezione civile creato con L. 225/92 ha i seguenti compiti Istituzionali: PREVENZIONE – PROTEZIONE – SOCCORSO – RICOSTRUZIONE. Per la vasta esperienza maturata, è chiaro a tutti che l’attività della Protezione civile è stata convogliata unicamente sulla gestione della Fase dell’Emergenza, trascurando, invece, l’attività PRIMARIA della PREVENZIONE, che si presenta momento essenziale per gli effetti devastanti procurati dai RISCHI VARI che insistono sui territori. Leggi la proposta



25 ottobre 2006


Esposto-denuncia. Consorzio “La Casa nostra”, Cooperativa “La Gazzella di Messina", e tutte le cooperative consorziate ed ex consorziate. Riassunto di tutte le fasi di una storia criminale dal 1976 ad oggi 24 Febbraio 2004. A seguito articolo di Giorgio Ruotolo (all.) pubblicato sul quotidiano “La Stampa” di Torino del 4 Dicembre 2003. Leggi la denuncia



29 settembre 2006


Con riferimento al procedimento penale “Gioco d’Azzardo” lo scrivente (Ing. Carmelo Cascio) è stato ascoltato nella veste di parte lesa, denunciante. Nel merito dei vari aspetti della vicenda registrati in verbale, mi ero riservato di approfondire quello relativo alle vessazioni patite dalla Ibi Costruzioni da correlare presumibilmente alle circostanze che seguono. Leggi la denuncia



19 ottobre 2002


Politica e mafia. Un legame indissolubile nel nostro Paese. A questo proposito abbiamo incontrato l'ingegner Carmelo Cascio che di mestiere fa l'imprenditore edile, è originario di Messina anche se oggi lavora in una città del nord Italia e che ci ha presentato, con tanto di documentazione, una storia di mafia in cui, per la prima volta, viene svelato qual è il "terzo livello", quello di cui ha sempre parlato, prima che venisse ucciso, il giudice Giovanni Falcone. Leggi l'articolo



15 luglio 2000


Liberazione - L'affare miliardario dei 600 alloggi del consorzio "La Casa Nostra" costruiti dalla mafia senza le fondamenta. E che adesso saranno demoliti. Leggi l'articolo